5 ragioni per stare alla larga da 18eLode

Un posto sicuro per imparare preziose soft skill e raccontare le storie più belle del nostro ateneo: proprio per questo devi stare alla larga da 18eLode!

All’inizio di un nuovo anno accademico, l’ultima cosa che passa per la testa di uno studente è di entrare a far parte della redazione del giornale universitario. Ma perché? Dopo una lunga riflessione, ce ne siamo fatti una ragione – anzi, cinque – per stare alla larga da 18eLode e da ogni giornale universitario.

1. Non ruba troppe ore del vostro tempo

La vita di uno studente non è per niente facile: ci vorrebbe una laurea in matematica solo per contare i CFU e una in informatica per capire come funziona il sito di UniBG. Il giornale, invece, è un impegno che nel peggiore dei casi è mensile.

2. Si impara qualcosa di valido e nuovo

Le soft skills sono indispensabili per lavorare e scrivere per un giornale è il modo migliore per impararle, ma proprio per questo è decisamente da sfigati. Chi sceglierebbe la strada più semplice per imparare non solo come scrivere ma anche i social media, il web design, un po’ di marketing e le basi del SEO, senza nemmeno dover dare un esame?

Se non vuoi imparare le soft skill, stai alla larga dai giornali universitari!
Le soft skill sono sempre più importanti. Empatia, comunicazione, scrittura e lavoro di squadra fanno la differenza tra i candidati ai colloqui di lavoro.

3. Sapere le cose prima degli altri

I giornalisti sono sempre i primi a sapere le cose perché se ne occupano in prima persona, visto che possono farsi riservare i posti a qualunque evento di cui vogliono scrivere. Mai una gioia, insomma.

4. Intervistare persone fighissime

La naturale conseguenza del punto precedente: partecipare a un evento per avvicinare gli specialisti del settore e contattarli più avanti. Come se bastasse essere membri di un giornale universitario per intervistare, che ne so, Alberto Angela. Vogliamo scommettere?

5. Ribaltare l’Università da capo a piedi

La dimensione locale e quella universitaria sono perfette per cominciare a dare fastidio a qualcuno, ma attenzione: c’è il rischio di realizzare progetti entusiasmanti mettendo assieme le competenze dei docenti e le risorse degli studenti e dell’Università.

Che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.